Influenza: anche il cane si ammala d’inverno!

Lucca: coppia divorzia, giudice dispone l’affido condiviso del cane
Gennaio 30, 2020
Analisi del sangue: perchè sono importanti per cani e gatti?
Febbraio 20, 2020

Influenza: anche il cane si ammala d’inverno!

L’inverno causa malattie stagionali anche per i nostri amici a quattro zampe: l’influenza e il raffreddore sono le più frequenti per il cane!

Inverno: tempo di corse nella neve, giornate di pioggia, termometro sotto 0…e influenza e raffreddore! Il calo delle temperature e l’aumento dell’umidità atmosferica – fenomeni tipici di questi giorni – sono spesso causa di malattie di stagione, sia per gli uomini che per gli animali d’affezione. Anche cani e gatti, infatti, soffrono di influenza e raffreddore durante l’inverno. Ma come si fa a capire se il cane ha contratto una malattia stagionale? Quali sintomi bisogna osservare e soprattutto come fare per curarlo e guarirlo più in fretta possibile?

Per quanto riguarda le malattie da raffreddamento come raffreddore, tracheite o influenza, i sintomi più frequenti sono:

– scolo nasale o oculare (a volte anche con pus),
– abbattimento e letargia,
– febbre,
– tosse e starnuti,
– inappetenza che si prolunga per alcuni giorni.

In inverno, poi, c’è un altro problema di salute piuttosto frequente nel cane: l’intossicazione da antigelo o da altri corpi estranei indigesti (ad esempio la neve sporca o il sale sparso per le strade), che causano problemi di tipo gastrointestinale come vomito e diarrea.

Come per gli esseri umani, anche per i nostri amici a quattro zampe l’influenza e i malanni stagionali possono essere trattati con un semplice intervento farmaceutico. In generale, però, la strategia più efficace è la prevenzione. Basta mettere in pratica alcuni semplici accorgimenti per prevenire l’insorgere di ogni “problematica invernale”

– proteggere il cane dal freddo e dagli sbalzi di temperatura, con abbigliamento invernale adatto;
– ridurre la durata delle passeggiate nelle giornate più fredde e piovose;
– asciugare accuratamente il cane quando si rientra dopo la passeggiata;
– incrementare l’apporto di vitamine e acidi grassi Omega3 nell’alimentazione invernale del cane;
prepararsi in tempo utile, iniziando la prevenzione per il cane già in autunno e partendo dall’alimentazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *