Cani, Gatti e Fase 2: i nostri consigli per il ritorno alla normalità!

animali foto
Comedy Pet Photo Awards: il concorso per le foto più divertenti degli animali
Maggio 11, 2020
bonus cani gatti
Bonus per cani e gatti: la proposta della LAV
Giugno 9, 2020

Cani, Gatti e Fase 2: i nostri consigli per il ritorno alla normalità!

cani gatti consigli

Cani e gatti sono stato i migliori compagni di quarantena. Ora bisogna gestire con attenzione il ritorno alla normalità: ecco i nostri consigli! 

La Fase 2 è ufficialmente iniziata. A partire dal 4 maggio, l’Italia ha iniziato il lungo cammino verso il “ritorno alla normalità”: bar, ristoranti e pizzerie hanno rialzato le saracinesche e molti uffici hanno aperto i battenti dopo quasi 2 mesi di chiusura. Ovviamente, con la ripresa delle attività economiche e la possibilità di andare a fare visita ai propri congiunti, milioni di Italiani sono usciti di casa dopo una lunga quarantena in compagnia familiari, cani, gatti e animali domestici. Proprio i nostri amici animali potrebbero vivere uno shock quando i loro “genitori umani” si allontaneranno di nuovo dopo mesi di vicinanza, coccole e affetto H24.  Meglio, quindi, farsi trovare pronti: ecco i nostri consigli! 

Fase 2: i nostri consigli per i proprietari di cani e gatti

Il primo consiglio è evitare shock traumatici: serve creare un passaggio graduale.  Bastano piccoli accorgimenti: creare delle situazioni di gioco in un orario specifico e con delle modalità che potranno poi essere mantenute anche dopo il rientro al lavoro è un buon modo per “allenare al distacco”. Attenzione alle emozioni! Cani e gatti leggono molto chiaramente le emozioni dei loro umani di riferimento e colgono ansia, rabbia, angoscia senza saperle però “gestire”. Per questo, meglio usare sempre toni calmi e rassicuranti, cercando un equilibrio tra il troppo ed il troppo poco per quanto riguarda i momenti insieme. E’ molto importante tornare alle vecchie abitudine: i cani sono molto abitudinari ed è utile scandire la loro vita in base ad orari precisi. E’ utile riportare il numero, la durata e gli orari della passeggiata alla “media” precedente all’emergenza. Infine, è importante ri-abituare cani e gatti a stare da soli. Per farlo, possiamo creare un ambiente in casa dove il cane possa sempre trovare silenzio, tranquillità e riposare indisturbato. Lo si può identificare chiaramente con la sua copertina e giochi e premiarlo quando vi si reca, l’abitudine a trovare conforto in questo luogo di rassicurazione resterà anche quando la famiglia sarà assente. 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *