#restoacasa: i consigli giusti per i proprietari di cani

coronavirus animali città
Coronavirus: animali selvatici ripopolano le città deserte
Aprile 14, 2020
animali foto
Comedy Pet Photo Awards: il concorso per le foto più divertenti degli animali
Maggio 11, 2020

#restoacasa: i consigli giusti per i proprietari di cani

consigli cani

La situazione che stiamo tutti vivendo in questi giorni sta modificando completamente le nostre abitudini: tra smart working ed isolamento in casa, le possibilità di uscire per prendere una boccata d’aria sono davvero poche. Per questo, è bene che i proprietari di cani seguano qualche piccolo consiglio per migliorare la convivenza col proprio amico a quattro zampe.


1. L’igiene: sebbene gli animali domestici non possano trasmettere il virus, è bene mantenere un buon livello di igiene per evitare la diffusione di germi e batteri nella propria abitazione. È buona abitudine pulire le zampe del proprio cane prima di entrare in casa. Non è necessario utilizzare prodotti particolarmente aggressivi: del sapone di marsiglia diluito in acqua sarà una soluzione più che sufficiente.


2. La passeggiata: portare fuori il proprio cane è ritenuta ufficialmente una situazione di necessità, purché la passeggiata sia fatta nei dintorni della propria zona di residenza. In ogni caso, si raccomanda di evitare passeggiate troppo lunghe e in potenziali luoghi “di punta”. Noi consigliamo di cercare di variare gli itinerari quanto possibile per stimolare la creatività del vostro animaletto, e di lasciargli il tempo di annusare: annusare permette al cane di conoscere il mondo quanto a noi lo permette la vista. Inoltre, l’attività olfattiva stanca il cane: annusare per 15 minuti equivale a circa 3km di passeggiata!

Ricordiamo che anche i controlli veterinari sono considerati situazione di necessità, quindi non esitate a contattarci in caso di bisogno


3. Giochi da fare in casa: dovendo ridurre il tempo dedicato alla passeggiata, bisognerà trovare modi alternativi per far distrarre il proprio amico a quattro zampe. Noi vi consigliamo di sbizzarrirvi con giochini di concentrazione, come quelli che prevedono l’uso di una scatola come nascondiglio per il cibo, o giochi di ricerca olfattiva come il searching: questo consiste nello spargere il cibo per la casa e fare in modo che il cane lo cerchi, in modo che si rilassi.


4. Mettiti nei suoi panni: per via di tutti questi cambiamenti, è possibile che il vostro amico possa mostrarsi un po’ stressato, irrequieto o bisognoso di attenzioni. Questo comportamento è completamente normale: se fino a poche settimane fa era abituato a scorrazzare nei prati per ore, giocando insieme a voi o con altri cani, è ovvio che un cambiamento del genere possa destabilizzarlo. La parola d’ordine in questo caso è pazienza: il vostro cane non sa cosa sta succedendo, e non può comprendere fino infondo questa situazione. Per questo vi raccomandiamo di essere pazienti e di ascoltare quello che cerca di comunicarvi!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *