Vai al mare? Porta con te il tuo amico!

Gatti: animali magici
luglio 13, 2018
Pet Translator: la parola agli animali
agosto 10, 2018

Vai al mare? Porta con te il tuo amico!

Le onde, i tuffi e la brezza del mare piacciono tanto anche al tuo amico a quattro zampe, che si un lago o  un fiume il rapporto con l’acqua così come è spontaneo per noi lo è anche per loro!

Se decidi di fargli trascorrere una bella vacanza estiva, è bene portare il cane in un luogo tranquillo così da abituarlo al mare gradualmente. Inizialmente il cane può trovarlo poco piacevole soprattutto se forzato ad entrare in acqua. Potreste entrare con lui in acqua, coccolandolo di tanto in tanto, tenendolo al guinzaglio in una zona dove l’acqua è bassa e non molto fredda, così il cane comincia a bagnarsi le zampe. Poi potreste  percorrere a piccoli passi un breve tratto sempre più al largo, fino a quando il cane non toccherà più con le zampe e sarà costretto a nuotare.

Inizialmente meglio evitare bagni troppo lunghi e se il vostro pet vi sembra troppo insicuro, potreste equipaggiarlo con un giubboto di salvataggio per cani, così da rassicurarlo.

Se il cane inizia a nuotare, un consiglio utile è quello di portare almeno un paio dei suoi giocattoli preferiti come una pallina, questo sia per stimolarlo a entrare in acqua sia per attirarlo ad uscira etornare a riva. Anche se il cane vi sembra divertito, non forzatelo mettergli la testa sotto acqaua o portandolo con il mare mosso.

In realtà non tutte le razze amano il mare, ci sono quelle predisposte che amano molto l’acqua e si fatica a tenerle lontano dal mare: Labrador Retriever, Golden Retriever, Terranova, questi ultimi sono definiti cani bagnino addestraeti al soccorso e salvataggio, per isitinto infatti si gettano facilemnte in acqua.

Le razze invece definite “acquatiche” sono l’American Water Spaniel, il Barbet, il Cao de Agua Portugues, L’Irish Water Spaniel, il Lagotto Romagnolo, il Perro de Agua Espanol e lo Spaniel Olandese.

Così come noi stiamo attenti al sole, alla digestione prima del bagno, anche per i pets valgono alcune regole:

  • Per evitare spiacevoli discussioni bisogna far fare i bisogni al cane prima di accedere alla spiaggia e riportarlo nello spazio apposito almeno ogni ora.
  • Mai dare da mangiare al cane prima di andare in spiaggia per evitare possibili congestioni: è importante che il cane entri in acqua cinque o sei ore dopo il pasto.
  • Evitare di portare il cane in spiaggia nelle ore più calde: il riflesso della sole in acqua può irritare gli occhi e arrossare la pelle. Preferire il mattino presto o il tardo pomeriggio.
  • Se non si è in una spiaggia attrezzata, munirsi di ombrellone per ripararlo dal caldo e dal sole e, in ogni caso, ogni due ore portarlo a fare una passeggiata al riparo dal sole. Portare con sé una ciotola per l’acqua dolce da bere.
  • Per le zone maggiormente delicate della pelle dei cagnolini, come le orecchie e la pancia, utilizzare un’apposita crema solare.
  • Se il cane dovesse ingerire acqua di mare mentre nuota o gioca portarlo subito a fare i bisogni: l’acqua di mare ha un effetto purgante quasi immediato. Attenzione anche alla sabbia: se ingerita può causare un blocco intestinale.
  • Terminata la giornata in spiaggia (se possibile prima di andare a casa) sciacquare abbondantemente il cane con acqua dolce (il sale può causare dermatiti e seccare il pelo) e verificare che l’interno delle orecchie sia ben asciutto.

Anche se quella di portare il proprio cane al mare è un’esperienza davvero divertente, ricorda di rispettare gli altri e le regole dello stabilimento balneare, inoltre ci sono ormai strutture apposta per loro:

SARDEGNA:

  • Sant’Antioco (Cagliari): spiaggia Is Prunis
  • Cagliari: località Poetto
  • Santa Teresa di Gallura (Oristano): spiaggia di Porto Quadro

PUGLIA:

  • Vieste sul Gargano (Foggia): Fantasy Beach

TOSCANA:

  • Pisa: spiaggia località Calambrone.
  • Marina di Cecina (Pisa): spiaggia Bau Bau Beach
  • Livorno: lungomare Ardenza.
  • Orbetello (Grosseto): spiaggia di Giannella in località Bocche d’Albegna; spiaggia di Feniglia in località il Caravaggio
  • Antignano (Livorno)
  • Piombino (Livorno): golfo di Baratti
  • Perelli (Livorno): tratto dal Porto di Torre del sale verso Follonica
  • Marina di Grosseto (Grosseto): tratto in direzione Castiglione della Pescaia
  • Rosignano Solvay (Livorno)
  • Forte dei Marmi (Lucca): Bagno Flavio

LAZIO:

  • Maccarese (Roma): Baubeach

MARCHE:

  • Fano (Pesaro – Urbino): Animalido, zona Arzilla
  • Porto Recanati (Macerata): a nord della foce del torrente Fiumarella
  • Recanati (Macerata): spiaggia Potenza (sul lato destro del Fiume Potenza)
  • Civitanova Marche (Macerata): stabilimento balneare Cristallo, lungomare Piermanni
  • Civitanova Marche (Macerata): stabilimento balneare Gigetta
  • Civitanova Marche (Macerata): spiaggia Libera “Amici di Fido”, lungomare Piermanni
  • Grottammare (Ascoli Piceno): sul lungomare de Gasperi

ABRUZZO:

  • Ortona a mare (Chieti): lido Ripari di Giobbe
  • Giulianova (TE) Unica Beach

EMILIA ROMAGNA:

  • Ferrara: lido di Spina
  • Rimini: stabilimento balneare Bagno 81, lungomare Tintori
  • Rimini: Bagno 150 Silvano – Miramare di Rimini
  • Rimini: centro stabilimento balneare Bagno 33
  • Rimini: Viserba Bagno 31
  • Rimini: Bagno Kauai, lungomare Tintori
  • San Mauro Pascoli (Ravenna): Bau Bau Beach
  • Provincia di Ravenna: spiaggia Casalborsetti e sempre a Casalborsetti: Lido Over Beach

LIGURIA:

  • Genova: Vesima
  • Alassio (Savona): Bagni “La vedetta”
  • Albisola (Savona): Bau Bau Village
  • Laigueglia (Savona): Bagni Capo Mele
  • Ospedaletti (Imperia)
  • Ventimiglia (Imperia): spiaggia vicino alla foce del fiume Roja, alla fine del Lungo Roja Girolamo Rossi
  • Pietra Ligure (Savona): zona di levante
  • In Liguria inoltre Ceriale, Finale Ligure, Pietra, Noli, Loano, Laigueglia, Alassio ed Albisola mare (tutte in provincia di Savona)

VENETO:

  • Eraclea mare (Venezia): Laguna del Mort
  • Bibione (Venezia): da via Faro a via Procione
  • Bibione (Venezia): spiaggia di Pluto
  • Porto di Lugugnana (Venezia): spiaggia di Brussa

SICILIA:

  • Spiaggia Libera Bau Bau Beach Priolo, lungomare Priolo, Priolo Gargallo (provincia di Siracusa)
  • Casa malerba, contrada Facciomare-Malerba, Palma Di Montechiaro (provincia di Agrigento)

CALABRIA:

  • Lido Calypso yey, via Nazionale 775, Bocale Secondo (Reggio Calabria)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *